Qì Gōng

Qì Gōng

2018-03-27T09:43:23+00:00 30 novembre 2016|
  • Qigong medicina tradizionale cinese medicine alternative

Qigong medicina tradizionale cinese medicine alternativeLa parola Qì Gōng (IPA: /tɕ’i kuŋ/, 氣功T,气功S) indica una serie di tecniche ed esercizi correlate alla medicina tradizionale cinese e alle arti marziali che includono la meditazione, lo yoga, il controllo della respirazione, la concentrazione mentale, il rilassamento e determinati movimenti di esercizio fisico. L’obiettivo primario del Qì Gōng è il ripristino ed il mantenimento dello stato di salute e del benessere psico-fisico dell’individuo, mediante la cura e l’incremento dell’energia individuale interna, conosciuta anche come Qi. In parole povere, si tratta dell’arte di coltivare, accrescere, affinare il Qi grazie a tecniche spirituali ed esterne.
Il termine Qi significa aria, spirito e rappresenta, secondo la Medicina tradizionale Cinese, il concetto più ampio di soffio vitale mentre il termine gong sta per tecnica o abilità e viene associato a qualcosa che rimanda al sacrificio e all’impegno/lavoro; Qì Gōng , nel suo insieme, significa pertanto tecnica del respiro o tecnica dello spirito, rappresentando il concetto più vasto del corretto flusso dell’aria o, meglio ancora, l’arte di far circolare l’aria e l’energia nella maniera più idonea per consentire il raggiungimento o il ripristino del benessere psico-fisico. La struttura portante del Qì Gōng è la stessa della MTC poiché sono entrambe regolate dalle medesime leggi e dagli stessi principi filosofici e perché presentano uguali metodi diagnostici e terapeutici che coincidono con il concetto di Qi e dello Yin/Yang, con i livelli energetici e la legge dei cinque movimenti. Le differenze, invece, insorgono quando si parla di obiettivi, di pratica personale e di terapia sull’altro.
Le tecniche del Qì Gōng sono tra le più variegate; si passa dal Qì Gōng statico a quello che si pratica in movimento, contemplando dei movimenti già prefissati e stabiliti. Di frequente, gli esercizi vengono inseriti in programmi riguardanti il benessere che includono anche tecniche ed auto-massaggi Taoisti, ritenuti ottimali per migliorare la respirazione interna e per potenziare il flusso energetico che ogni persona ha dentro di sé.
Si tratta pertanto di una disciplina energetica millenaria, diffusa prevalentemente in Cina, che approccia l’essere umano nella sua globalità; sebbene la sua culla sia il paese cinese, esistono numerosissime varianti di questa pratica tradizionale, intimamente collegata alla medicina, a correnti filosofiche come il Taoismo, il Buddismo e le Arti Marziali. I principi basilari si alterano a seconda degli obiettivi per cui si pratica questa antichissima disciplina orientale: se si vogliono raggiungere finalità terapeutiche o igieniche, il Qì Gōng si ricollega alle basi della Medicina Tradizionale Cinese; se i fini sono prettamente spirituali, allora, la disciplina prenderà spunto dai principi concernenti l’alchimia cinese e le varie indicazione della corrente spirituale/filosofica/religiosa a cui si riferisce mentre se le finalità sono le pratiche marziali il riferimento sarà ovviamente ai movimenti culturali e spirituali in cui ci si è avvicinato all’uso marziale.
L’accrescimento ed il potenziamento del Qi apportano numerosi benefici a tutto il nostro organismo, dal sistema nervoso al sistema immunitario, dall’apparato cardiocircolatorio a quello endocrino. In particolar modo, il Qì Gōng permette di rinforzare le funzionalità cerebrali ed intellettive, migliora notevolmente lo stato di salute e benessere psico-fisico, interviene nella formazione del carattere e sviluppa delle potenzialità psichiche.
Nella lezione tipo di Qì Gōng solitamente si parte con la meditazione, per poi andare a lavorare sui 3 centri, vale a dire il dantien superiore, il dantien mediano ed il dantien inferiore; il dantien rappresenta una zona corporale che è tendente a trasformazioni ed alterazioni. Qualora volessimo dare una locazione fisica ai tre dantien, diremo che il primo va ad interporsi tra le sopracciglia, nell’area della bozza frontale, il secondo si colloca nella bocca dello stomaco, nei pressi dello xifoide e, per finire, il terzo risiede nella parte bassa addominale. È proprio qui che giacciono i tre tesori che animano il nostro corpo (jing, qi, shen).
La classificazioni più note del Qì Gōng sono due e differenziano le tecniche in base alla tipologia di obiettivo (già esplicato in precedenza) – Qì Gōng medico, confuciano, taoista, buddista e marziale – ed in base alla tipologia di lavoro – il Qì Gōng statico lavora sulla postura (vedi il “Kongjingong” o “Qì Gōng della forza vuota”), il Qì Gōng dinamico interviene sul movimento corporeo (vedi il Taijiquan), il Qì Gōng che lavora sulla respirazione (come le tecniche del “Tugu naxin” o “Sputare il vecchio per assorbire il nuovo”), sul massaggio (su se stessi o sugli altri) e via dicendo.qi gong salute eqilibrio olismojpg
In sostanza, il Qì Gōng offre a chi lo pratica un eccellente strumento di consapevolezza e di salute tanto per se stessi quanto per gli altri, incrementando la conoscenza del Qi che può essere indirizzato in maniera corretta nel proprio corpo o nell’organismo altrui con il fine ultimo di eliminare i blocchi energetici, le stasi e tutti i punti deboli che sono sintomo di patologia. Praticando i vari esercizi, difatti, l’individuo può incanalare il flusso energetico nelle cellule corporee per poi spingerlo verso l’esterno mediante l’utilizzo delle mani, degli occhi e della mente. Come già spiegato, l’energia può essere inviata ad un’altra persona, dando origine così ad una vera e propria pranoterapia guidata che metta il soggetto in condizione di rigenerarsi e guarire.
Di seguito, i tre aspetti fondamentali in cui si articola il Qì Gōng:
TIAO SHEN
(riequilibrare l’organismo, per condurlo in uno stato di coordinazione ed armonia. Riguarda la postura e i movimenti)
TIAO XI
(controllo della respirazione)
TIAO XIN
(controllo del cuore e della mente)
La cooperazione tra il corpo, la mente ed il respiro risulta pertanto fondamentale per rafforzare un organismo sano e guarire un organismo che presenta una patologia proprio perché l’uomo è un insieme organico di tutti questi elementi e necessita pertanto di un gruppo di pratiche e discipline fisiche che riescano a gestire e controllare la saluta sia da un punto di vista prettamente fisico che da un punto di vista mentale/intellettivo/spirituale. Grazie Qì Gōng al questo sembra possibile.

 

Bibliografia/Sitografia:

  1. Yu, Wen-Mei, Liangong. Healing exercises for better health, Burbank, California (USA): CFW Enterprises, Inc, 2003
  2. Cen Yuefang, I fondamenti del Qigong, Roma, Astrolabio-Ubaldini Editore, 2001
  3. Despeux, Catherin, La Moelle du Phénix Rouge. Santé & longue vie dans la Chine du XVIème siècle, Parigi, Éditions de la Maisnie, 1988
  4. Wong Kiew Kit, L’arte del chi kung, Roma, Astrolabio-Ubaldini Editore, 2002
  5. González, Sebastián, Qigong. Caminando hacia la armonía, L’Hospitalet: Ediciones Indigo, 2004
  6. Yu Huan Zhang, Ken Rose, A Brief History of Qi, Paradigm Publication, Massachusetts, 2001
  7. Yang, Jwing Ming,Qigong, The Secret of Youth – Da Mo’s Muscle Tendon & Marrow Brain Washing Classics, Londra, Paul H. Crompton, 2000
  8. Chuen, Lam Kam, The Way of Energy: A Gaia Original, 1991
  9. Dong, Liu, Qi Gong, la vía del sosiego, Barcellona, Editorial Kairós, 2006
  10. Santillo G., L patologia secondo la Medicina tradizionale Cinese, Tricase, Youcanprint, 2016
  11. Gaj, Eraldo, Il sentiero verso l’equilibrio. Storia di un viandante e del suo cammino, Saint-Christophe, Duc Editore, 2015
  12. Sun Junqing, Wudang Chikung, Roma, Edizioni Mediterranee, 2002
  13. Requena, Ives, À la decouverte du Qi Gong, Parigi, G. Trédaniel, 1995
  14. Tung, Timothy, Wushu!: gimnasia china para la salud de la familia, Barcellona, Círculo de Lectores D. L., 1983
  15. Yang, Jwing Ming, The Root of Chinese Qigong, Secrets for health, longevity & enlightenment, Jamaica Plain, MA, YMAA Publication Center, 1997
  16. Cohen, Kenneth S., Qigong: Chinese energy healing, 1997
  17. J.A. Johnson, Chinese Medical Qigong Therapy, International Institute of Medical Qigong, Pacific Grove, U.S.A
  18. Caroline Myss, Anatomia dello spirito, Mondadori ed., Milano, 1999